Logo Facebook0

"Quello che io sono è un regalo che Dio ha fatto a me... Ma ciò che io divento è un regalo che Io faccio a Dio!"
Newsletter

Eroi passati

Questa pagina vuole essere una Rubrica, dedicata agli Eroi del passato. A quelle Persone che, con la loro Consapevolezza, Amore, Intelligenza e Coraggio, Umiltà e DeterminAzione hanno dato un Contributo all’Umanità, portando il Bene alla società.

Non erano persone Perfette, ma Volenterose; non infallibili, ma Tenaci; né sempre impavide o sicure, ma Perseveranti, perché Ottimiste… Credevano che, prima o poi, il Bene avrebbe trionfato… e loro hanno cercato di portare il loro “piccolo” (… o grande) Contributo! contributo

“Se non diamo anche Noi il Nostro Contributo all’Umanità…
per Migliorarla (Migliorando Noi stessi)…
Cosa siamo vissuti a fare?!?”

Questo significa essere Eroi!
Impariamo dagli Eroi del passato per diventare i nuovi Eroi, gli Eroi del presente e del futuro!

separator

Voglio cominciare questa rubrica dedicando questo “battesimo letterario” ad una persona speciale, un (piccolo) Eroe che è “passato” proprio un anno fa (gennaio 2008).
Un uomo che, tra pregi e difetti, ha vissuto una vita intensa, piena di Esperienze… e anche di Onore.
Per me è stato anche un amico, ma soprattutto un Maestro!
Intendiamoci, aveva un “caratterino” per niente facile, frutto della sua vita tribolata.

Nato dopo la prima guerra mondiale (1921!), in Sicilia, figlio di un ricco proprietario terriero, a soli 8 anni passò “dalle stelle alle stalle” – la sua famiglia si ritrovò da benestante ad aver perso tutti i possedimenti…
A 18 anni, visto che oramai la famiglia era sempre più numerosa, dopo aver provato l’”ebrezza” delle solfatare (miniere di zolfo, 700 metri sottoterra) decise di fare il militare e, poco dopo… scoppia la seconda guerra mondiale…
Fatto prigioniero (per fortuna degli Inglesi che, con il suo caratterino, coi Tedeschi … chissà come finiva…).
Dopo 3 anni di prigionia l’agognata Libertà… ma senza tanto lavoro in giro…
Vai emigrato in Argentina, pur di lavorare (e spedire soldi a casa)…
Poi torna in Italia, diventa poliziotto a Milano e negli anni ’50 e ’60 si “diverte” a dare la caccia ai cattivi: omicidi, prostituzione e falsari (nel famoso Commissariato di Via Fatebenefratelli, con il Commissario Nardone)… Che “esperienza” (de)formativa…

… E così via…

La sua vita è stata costellata da tante “tribolazioni” (come tanti, soprattutto in quegli anni) e lui – tra difetti innati e acquisiti, ma anche tanti pregi conquistati – mi ha Insegnato, direttamente e indirettamente, tante cose:

  • ad essere sempre Positivo, Ottimista, pieno di Energia;

  • ad essere Tenace, a Perseverare, a “non mollare mai”…

  • ma, soprattutto, ad avere Carattere, Personalità
    Da buon siciliano mi ricordava che ci sono gli “Ommini… gli omminicchi e i quaquaraquà”… e che io dovevo sempre impegnarmi ad evitare di essere un  “omminicchio o quaquaraquà”…

  • Mi ha insegnato a mantenere le Promesse, perché una “parola data” ha valore – se la persona ha un Onore, la sua “parola” è una “Parola d’Onore”… e non va sprecata/sporcata… –

  • Mi ha insegnato l’importanza dell’Integrità Morale, dell’Onestà, legata peraltro all’Onore di prima…

  • Ha Giocato molto con me (mi ha anche menato…) … e molto parlato insieme…

  • Mi ha trasmesso il desiderio ardente del Conoscere, Scoprire… Leggere, per Sapere…  l’atteggiamento del “Sapere Aude” (vedi qui)…

Ecco perché dico che lui per me è stato soprattutto un Maestro!
Ha avuto i suoi difetti… ma mi piace ricordarne “esemplarmente” i suoi Pregi, che mi ha trasmesso, con un vero Atto Formativo…
Lui era un po’ duro – tra i “suoi tempi”, le sue origini, la guerra e la Polizia…
Di fatto sono cresciuto né annientato (psicologicamente), né ribelle (reazione contraria)…
Ho sempre avuto un buon rapporto con lui…

Ma negli ultimi anni, oramai ultra ottantenne, pur dopo tante vicissitudini e tribolazioni, ha trovato la sua “Pace Interiore”, quella profonda…
Ci vedevamo quasi ogni giorno, ci abbracciavamo, ci baciavamo, me lo coccolavo…
Ridevamo spesso e, leggendogli testi anche impegnati, lui mi ascoltava con attenzione e partecipando attivamente…
Mi ripeteva ogni giorno quanto era Fiero di me, che mi voleva Bene… e che ero il suo “preferito”… (he he heee… ero il suo Unico Figlio…)

Questi sono i meravigliosi ricordi degli ultimi (tanti) momenti vicini – col corpo -, uniti – con la mente, col cuore e con l’Anima -.
E, personalmente, lo sento ogni giorno ancora oggi vicino a me, presente, sorridente e coraggioso…

Lui è più simile al “guerriero”, più “vecchio stampo”… patriarcale…
Io, suo erede pedagogico, cercando di Imparare sì, dai suoi pregi, ma di andare “oltre” i suoi difetti, mi impegno con tutto me stesso a diventare sempre più un Eroe, moderno, attuale… a puntare all’Eccellenza… in tutti i campi… verso il BenEssere Globale!

Lo Ringrazio per tutto quello che mi ha dato, sentendomi proprio come Gibran scrive nel “Profeta”:

I vostri figli non sono figli vostri.
Sono i figli e le figlie della Vita, che ha desiderio di se stessa.
ChironeEssi vengono attraverso di voi, ma non da voi.
Potete dare loro il vostro Amore, ma non i vostri pensieri, perché essi hanno pensieri propri.
Potete ospitare i loro corpi, ma non le loro anime,
perché le loro anime abitano la casa del domani,
che voi non potete visitare nemmeno nei vostri sogni.
Potete sforzarvi di essere simili a loro,
ma non pretendete di farli simili a voi,
poiché la Vita non procede al contrario,
né indugia col passato.
Voi siete come archi da cui i vostri figli,
simili a frecce viventi, vengono scoccati.
L’Arciere vede il bersaglio in vista dell’infinito
e vi tende con forza in modo che le Sue frecce
possano volare rapide e lontane.
Lasciate che il vostro tendervi tra le mani dell’Arciere
vi dia Gioia, perché proprio come Egli ama la freccia
che vola, così ama anche l’arco che rimane fermo.”

don-rosario-light1

Io adesso sono Freccia e adoro Eccellere, come Freccia.
Spero di diventare anch’io Arco e di poter scoccare più Frecce… d’Eccellenza!

Grazie Papà. Ti voglio Bene!
Con Affetto
il tuo Elo

Back to Top ↑
 ·  11.161 visite ·   Stampa  Stampa  ·  
  • "Cosa Desideri Veramente?"

    “Salute e Forma fisica?
    Una Famiglia felice?
    Una Relazione Sociale gratificante? Benessere Economico e Successo
    a Scuola e al Lavoro?
    Una vita Sicura e protetta? Frequenta la Scuola: diventa un Eroe!
  • il-delfino-nel-fiore-della-vita Icona-pdf-2Scarica il Dépliant
    Scuola per Eroi "Elo"

  • Articoli recenti

  • Archivi

  • Categorie


  • SSNV

    VegPyramid

    Biologico

    BioDizionario

    Promiseland

    FIAB

    AMEC

    Stefano Montanari

    Le Scienze

    Lifegate

    Rete Olistica

    Creativi Culturali

    Unicef

    Emergency

    Medici Senza Frontiere

    Amnesty International Italia

    Greenpeace Italia

    WWF Italia

    Legambiente

    LIPU


    LAV Cani

    LAV Caccia

    LAV Pellicce

    LAV Uova

    Beppe Grillo


    Stop the whales massacre!


    Science for Peace

    Tibet Libero

    Tibet Libero

    AgireOra. Per gli Animali!